Un giovedì alto-atesino

 

Secondo giorno di ritiro a Rio di Pusteria per il Barletta, che continua ad allenarsi con costanza agli ordini di Novelli e del preparatore atletico Fabbiano. Anche il programma odierno si è basato su corsa e sviluppo della tecnica, ma con un leggero aumento del carico di lavoro.

Durante la mattinata la truppa biancorossa ha curato la resistenza e il recupero della forma fisica su lunghi percorsi, durante i quali i giocatori hanno alternato la corsa di un chilometro a fasi di stretching e allungamento muscolare. Alla fine della tabella di marcia mattutina, Pane e compagni si sono rilassati lungo la riva di un caratteristico ruscello della Val Pusteria.

[quote_left]Meno in forma Mengoni e Di Gennaro[/quote_left]

Dopo il pranzo delle 13, la squadra si è ritrovata sul campo alle 17 per un’inedito lavoro zemaniano: vari esercizi sui gradoni hanno preceduto la consueta sgambatura con la palla, durata fino alle 19. Nuovi arrivi molto brillanti e vogliosi di mettersi in mostra, più appesantiti i senatori come Mengoni e Di Gennaro.

Il lavoro di domani sarà sulla falsa riga di quello odierno, con un continuo aumento della lunghezza del percorso. Nella giornata di domenica ci sarà probabilmente un primo test sul campo contro una rappresentativa locale, prima di affrontare avversari più probanti nella prossima settimana.